San Lorenzo di Saliceto


San Lorenzo a Saliceto

Nella diocesi di Mondovì si trova Saliceto, sede di una delle rarissime chiese rinascimentali del Piemonte, la chiesa di San Lorenzo a Saliceto, di cui sembra  essersi interessata anche la trasmissione "Mistero" condotta da Marco Berry su Italia 1. Questo, almeno, stando all'Unione Monregalese del 1 novembre, in un articolo riportato anche sul sito internet del giornale. Pare che di mezzo ci sia anche l'interessamento di Giorgio Baietti, grande esperto di Rennes Le Chateaux originario di Cengio, che ho avuto modo di sentir parlare durante una sua visita a Mondovì, dove aveva studiato al Classico locale. Un altro storico coinvolto nel progetto è Guido Araldo, che di "Saliceto. Il mistero di una chiesa esoterica" parla ampiamente sull'interessante "Vento Largo", blog culturale di area ligure.

La Chiesa di San Lorenzo a Saliceto è effettivamente singolare. Avviata verso il finire del '400, completata con la Controriforma nel 1583, ma rimasta inspiegabilmente sconsacrata fino al 1740, la magnifica chiesa si distingue dalle sole tre altre chiese rinascimentali del Piemonte - tra cui lo stesso duomo torinese - per l'insolita ricchezza di dettagli ermetici.

Qui sopra ho riportato alcuni webfinds (sempre dal blog "Vento Largo"), i tre volti di Hermes Trismegistus e un presunto Baphomet, derivanti dai bassorilievi della facciata. Assieme all'uso ricorrente di ventidue cerchi nella facciata, Araldo ne deriva un valore ermetico della chiesa, su cui difficilmente gli si può dare torto. In particolare il Baphomet fa pensare ad una eredità templare, che si può pensare collegabile al culto templare della Sindone, giunta infine in Piemonte dopo numerose peripezie. Non resta che attendere "Mistero" per vedere se qualche altro tassello verrà svelato.

Post più popolari