Servan


Interessante mostra di Riccardo "Duccio" Rossi a Clavesana, di cui leggo dal bel sito di Artemonregalese.it. L'autore ha reinterpretato la figura del Servan, una versione piemontese dell'Homo Selvaticus da cui deriverebbe anche il suo nome. Spiritello dispettoso, spesso si accompagna alle Mascae, le streghe piemontesi dotate della capacità di cangiare (mascherare) il loro aspetto in vari animali, per cui svolge talvolta una funzione simile a quella che il Familiare svolge per la Strega. Il suo nome potrebbe quindi anche risentire dell'influsso del termine "servant", servitore, si intende sempre di qualche adepto delle arti oscure. Come si può vedere dalla foto tratta dal sito, Duccio raffigura il Servan come intrappolato all'interno del legno di un albero di cui potrebbe essere lo spirito vivente. Un lavoro originale, con quel tanto di inquietante che la cultura popolare piemontese sempre mantiene.

Post più popolari