La Sinagoga di Mondovì

Lorenzo Barberis, "La Sinagoga di Mondovì" (2010)

Tra le altre opere visitabili ieri, nella giornata della cultura, anche la Sinagoga di Mondovì. L'ho già vista molte volte, ma la rivisito sempre volentieri. Costruita nel '700 nel palazzo centrale del ghetto monregalese, sul quale una lapide ricorda la tragica morte del filosofo monregalese di origine ebraica, Felice Momigliano, la sinagoga si trova ovviamente all'ultimo piano, non potendo frapporre altri costruzioni tra Dio e l'uomo. Realizzata in elegante stile barocco, mi è sempre piaciuta la Bimah ottogonale centro del luogo di riunione della comunità, dove venivano letti i rotoli della Torah, ovviamente per la sua forma ottagona che rimanda alla tradizionale forma templare.

Il suo nome invece mi ha sempre ricordato Binah, la seconda delle sefiroth superne, (il nome stesso rimanda alla sua natura binaria...) dopo Keter, quella rappresentante l'intelligenza suprema, necessaria per comprendere Keter, la Corona, "la più nascosta di tutte le cose". 

La foto di copertina, comunque, l'ho scattata appunto ieri, in occasione della visita, e nonostante la scarsa luce è rimasta, mi pare, piuttosto bene.

Post più popolari