Antidotum Tarantulae


Athanasius Kircher, Antidotum Tarantulae (1673)

Bella rassegna di teatro studentesco questa settimana a Mondovì, con l'unico limite forse di concentrare troppo tutti gli spettacoli in una sola settimana: per quanto appassionato di teatro, non sono riuscito a vederli tutti, ma quelli che ho visto erano di ottimo livello. Il tema era Ragione e Follia, piuttosto stimolante, e ben interpretato con una gustosa rilettura dei classici. Tra i vari spettacoli, senza nulla togliere agli altri che ho visto, la palma va per me indubbiamente ad "Antidotum Tarantulae", bello spettacolo dell'Itis monregalese che è andato a giocare sulla Tarantella secondo lo schema comico dall'esoterismo truffaldino, nella scia della Mandragola e del Candelaio. Il titolo rimanda all'opera del grande gesuita tedesco mostrata in copertina del post, opera che per prima andava ad indagare i balli tradizionali dell'area di Taranto nati per curare il morso del pericoloso ragno locale, la Tarantola appunto.Vedremo se il voto dei giurati confermerà la mia impressione, che è viziata dal gusto monregalese-ermetico riflesso in questo blog.

Post più popolari