Spirit of '57(%)



 Walt Disney, "Our Friend The Atom" ('57)

E così alla fine lo "Spirit of '57" non ha funzionato. Nucleare, privatizzazione della gestione dell'acqua, legittimo impedimento berlusconiano sono stati respinti con un risultato del 57%, unico nella storia italiana del referendum. perlomeno da quando, col referendum sulla caccia del 1985 (un anno prima di Chernobyl...) il fronte del no aveva scoperto l'utilità di far fallire il consulto popolare con l'astensione. L'apice era stato raggiunto nel 2005, quando il neoeletto pontefice Ratzinger aveva trionfato nel referendum sulla genetica, rimasto bloccato al 25% dei voti nonostante l'importanza del tema. 

Oggi il fronte berlusconiano aveva dalla sua un potere mediatico non indifferente col controllo sui media televisivi; e imparando la lezione dei ballottaggi stavolta la linea era stata quella dell'Understatement, tra date sbagliate e inviti subliminali ad andare al mare. Ma a quanto pare non è servito, e per la prima volta, stando ai giornali, il fronte internettiano di  giornali on line, facebook, twitter e blog ha avuto più influenza delle corazzate televisive.

Io sono ancora un po' scettico circa questo peso del web, che però si è in effetti schierato in una battaglia vinta contro ogni pronostico. Nel caso che la tendenza sia confermata, mi compiaccio di aver partecipato ad informare  perlomeno sull'esistenza del referendum, col taglio che è tipico di questo blog, contribuendo sia pure in minima misura allo "Spirito del 57%" del 2011.

Post più popolari