Esoteric Hungary


 Countess Bathory (1560 - 1614)

In assenza di altre novita dell'ermetismo monregalese, dedico uno dei miei post all'Hermetical World, ovvero ai paesi che hanno visitato questo blog. L'ultimo che si è aggiunto da poco è l'Ungheria, territorio esoterico come non mai. All'Ungheria apparteneva infatti il Principato di Transilvania, solo in tempi recenti parzialmente passato sotto la Romania; e la Transilvania è la sede notoria dei riti vampirici,  L'Ungheria, terra di confine con gli aggressivi imperi islamici, richiedeva la presenza di una nobiltà feroce e priva di scrupoli; ciò caratterizzò gli ordini dinastici di questa zona, a partire dall'Ordine di San Giorgio (1326), primo ordine dell'Europa centrale fondato dal Re di Ungheria all'indomani dello scioglimento dell'Ordine Templare, e quindi nell'Ordine del Dragone (1387), in cui, caso unico tra gli ordini europei, si cancella il riferimento al santo protettore, assumendo come proprio simbolo invece il dragone infernale. Pare possibile che, sulla scorta dei "riti innominabili" di cui erano accusati i templari, il Draculean Order ne abbia elaborati di suoi.

L'ostilità del re di Ungheria Mattia Corvino per Vlad Tepes Dracul, principe di Transilvania troppo abile in guerra, porterà alla sua demonizzazione tramite la prima divulgazione di tali pratiche occultistiche, come bere il sangue di una sventurata vittima per acquisire maggior forza (o, per certe versioni, combattere l'emofilia). Le imprese vampiriche del conte non finirono certo con la sua morte e rimasero una caratteristica del Draculean Order. Nel corso del Cinquecento, la Contessa Bathory (1560 - 1614), proveniente da una famiglia legata all'ordine stesso, proseguì i terrificanti rituali venendo infine scoperta contribuendo, col suo processo, ad alimentare ulteriormente la psicosi vampirica.

Nel 1693, dopo altri episodi, in Ungheria si avvierà così quell'epidemia vampirica che, studiata dal centro dell'Impero Austro - Ungarico, darà il via alla prima vampire-craze del Settecento, che genererà a sua volta la ripresa letteraria dell'800 romantico. Nel 1897 Bram Stoker, nell'intento di restaurare filologicamente il mito, lo ricollegherà correttamente alla Transilvania e alla figura di Vlad Dracul. Da allora l'Ungheria è paese vampirico per eccellenza: qui nel 1921 Karoly Lajthay girò il primo film ispirato a Stoker, in parallelo al più celebre Nosferatu di Murnau; qui nascerà Bela Lugosi, che diverrà il vampiro per eccellenza sul grande schermo.

Post più popolari