Paperi Alieni

 
 
Ho recentemente trovato molti interessanti Topolino sulle bancarelle qui a Mondovì. Ho comprato quelli con un tema alieno, ovviamente, il mio più recente interesse, e ho scoperto che, tra 1987 e 1990, un buon numero di storie erano non solo sugli alieni, ma anche su alieni "atlantidei", ovvero presenti da tempo e controllanti la nostra evoluzione. La prima, anonima, del 1997 (Topolino n. 1633) vede una razza aliena "maialiforme" controllare Atlantide nel "quadrato" delle Bermuda; la seconda, del 1988 (n. 1702), narra di come le Piramidi siano costruite da alieni dall'aspetto di falchi, da cui deriva la figurazione di Horus, essi sono venuti per distruggere la terra, ma Topolino li inganna e salva il pianeta. La storia è situata sul numero di passaggio da Mondadori alla Walt Disney, cosa difficilmente casuale, e affidata allo scrittore Pier Francesco Prosperi, esperto di tematiche ermetiche di cui ha scritto anche per Martin Mystere.(vedi l'interessante polemica qui). Dopo l'acquisizione, inoltre, le storie disney italiane furono usate per le pubblicazioni mondiali della casa, ottenendo ancor maggior diffusione (come si può vedere qui).
 
Nel 1990, in Topolino 1804, uno dei librogame a fumetti di Bruno Concina (la storia ora è firmata), Paperinik esplora le piramidi azteche e nel finale giusto scopre che esse sono state costruite dagli alieni per controllare la nostra evoluzione tramite robot al loro servizio.

Insomma, una coincidenza interessante. Nell'universo Disney ci sono in fondo due tipi di animali senzienti: Paperi e Topi. I Topi, eccetto i personaggi storici, differiscono dagli umani solo per il naso, e in fondo derivano dalla nostra stessa linea evolutiva, che discende da un roditore. I Paperi potrebbero quindi essere, simbolicamente, gli eredi di una tradizione alieno-atlantidea, mescolatasi con noi nell'antichità.

Post più popolari