Il Pozzo dei Misteri


Andrea Pozzo, Trionfo di San Francesco Xaverio, Mondovì

Concludiamo questo settembre con un post relativo ad un'altra delle preziose perle barocche della mostra della Ceramica monregalese di quest'anno. Last but not least, bisogna dire: dato che l'elemento di pregio è la visitabilità della chiesa di San Francesco Xaverio, la meravigliosa chiesa gesuita affrescata da Andrea Pozzo, il pittore ufficiale dell'ordine, che qui lavorò verso il 1685. Il biglietto di ingresso è, a onor del vero, un poco esoso, almeno a mio avviso, ma dato che questo blog è intitolato al Pozzo per quanto concerne la sua metà monregalese, non posso fare a meno di consigliarne comunque la visita. 

In copertina del post si può ammirare l'immagine da cartolina degli affreschi della chiesa, la gloria di San Francesco Saverio, che si plana sul trompe l'oeil di illusionistiche nuvole come un novello superman retto da angeli musicanti. Ma ancora più gustose ho sempre trovate le allegorie dei quattro continenti, simbolo della dominazione dell'ordine gesuita sui quattro angoli del globo, che fanno bella mostra di sè ai quattro angoli della chiesa.




Foto di Lorenzo Barberis

L'Europa è ovviamente presentata con l'aria più regale tra i quattro continenti allora noti, con scettro e cornucopia simbolo delle sue ricchezze, simbolo condiviso similmente dall'Asia che, col turbante in testa, è misticamente intenta a profondere mistici incensi. L'Africa è nerissima, e adornata guerrescamente d'arco e faretra, mentre l'America è lasciata dubitativamente priva di qualsivoglia simbolo identificativo. Si conclude così anche questo mese del blog, che con la ripresa autunnale segna anche un rinnovato boom di presenze.

Post più popolari