Padania Live


Ancora una volta Mondovì si conferma il centro del mondo ermetico. Oggi, davanti al municipio monregalese - come hanno avuto modo di scrivere tutte le testate nazionali - il Giro di Padania si è scontrato con i suoi contestatori, nella prima tappa della manifestazione leghista e padana sponsorizzata a quanto leggo da Alitalia (che evidentemente, dati i suoi floridissimi bilanci, ha del denaro residuo da investire nello sport). A guidare la rivolta, come al solito, Paolo Ferrero, segretario rifondarolo di origini cuneesi, che già aveva scelto Mondovì come sede della sua manzoniana protesta del pane (anche qui con annessi dissidi con le forze dell'ordine e segnalazione per Mondovì addirittura da Chavez, di cui avevo parlato a suo tempo). 


Questa volta ho avuto modo di assistere in diretta alla protesta, che ovviamente conferma il ruolo fondamentale di Mondovì nella riscrittura ermetica del territorio operata dalla Lega nel senso del suo culto del Dio Po avviato nel lontano 1997 quando l'Umberto da Giussano per la prima volta raccolse in una graaliana ampolla l'acqua sacra del dio fluviale padano; un rito rafforzato, dall'anno seguente, da Miss Padania fino all'attuale manifestazione. Evidentemente la Lega auspica che la popolazione, presa in Giro di Padania, non si accorga del fatto che decenni di Lega al governo non hanno comportato nemmeno un'ombra del promesso federalismo fiscale, lasciando perdere secessione e cose del genere; anche grazie, ovviamente, agli avversari che, inserendosi nella "narrazione" leghista, danno risalto a questo genere di cose.

Il prossimo passo auspicabile sarà la creazione di un supereroe leghista, in grado di difendere i padani dagli attacchi del malvagio pericolo rosso, come nei migliori fumetti degli anni '50. In fondo, con Green Lantern al cinema, il momento pare decisamente opportuno; e il misterioso Ciclista Ignoto che si staglia nero sullo sfondo smeraldo della locandina ufficiale del Giro Padano, con la sua vaga somiglianza a Judge Dredd, indica che subliminalmente siamo già sulla giusta strada.





Post più popolari