Ex Cathedra(l)


Cattedrale di San Donato, Mondovì (2012)


Si sta restaurando in questi giorni il ciclo di affreschi della cattedrale monregalese, un lavoro che dovrebbe essere compiuto per il 2013, quando la cattedrale, ultimata nel 1763, compirà un quarto di millennio. Si tratta dell'unico edificio dell'architetto Francesco Gallo con facciata marmorea, uno dei suoi molti capolavori. La decorazione interna è però successiva, dell'Ottocento, col vescovo Vitale, il quale la affidò a Pelagio Pelagi, mente delle decorazioni delle regge sabaude, per una consulenza sulla realizzazione; l'affrescatura venne però realizzata solo nel 1850, dal vescovo Tommaso Ghilardi, eminente esponente del cattolicesimo più conservatore, che progettò addirittura una nuova Sacra Lega Mondiale, sul modello di quella voluta dal papa "monregalese" san Pio V, per rinverdire i fasti del cristianesimo per ogni dove sfidato, ormai, dalla dilagante massoneria. 

Curiosamente, però, già all'epoca fece scalpore il fatto che nella grandiosa decorazione egli, per tramite dell'artista Luigi Morgari, avesse fatto confluire in loco artisti tutti in vario modo eterodossi. Francesco Gonin, il più famoso, era l'illustratore dei "Promessi Sposi" manzoniani, opera all'apparenza cattolicissima, ma solitamente invisa al vero clericalesimo per la sua ambiguità (basti il fatto di essere sotterraneamente modellata sul Candide di Voltaire, tralasciando analisi più ampie e approfondite...). Ma se il Gonin non creava dubbi, li suscitava la scelta dell'Hartmann, artista dal nome austriaco-tedesco, di Levi, di origini ebraiche, e soprattutto del monregalese Andrea Vinaj, eccelso pittore ma notorio massone rivoluzionario, noto per aver ospitato in casa sua Garibaldi durante il suo soggiorno monregalese.

Attendo quindi con interesse il completamento degli affreschi, magari occasione per scattare alcune foto rivelatorie. Per ora, l'immagine diffusa in tutti i comunicati stampa, e qui riportata in apertura di post, promette bene: l'arpa dell'Angelo Musicante presenta alla sua base l'Occhio nel Triangolo, simbolo divino (ma anche degli Illuminati...) di egizia ascendenza. Staremo a vedere...

Post più popolari