Vandalismi Illuminati


Pablo Picasso, "Donna nuda su Poltrona Rossa" (1929)

Notizia ermetica del giorno: un vandalo ha sfregiato un dipinto minore di Picasso custodito nel museo di Houston, Texas ("Houston, abbiamo un problema..."). Qui la notizia sulla Stampa torinese, qui su Repubblica, si trova poi anche su molti altri organi di informazione online.

Una notizia di per sé non particolarmente esoterica, se non fosse che, come si può agevolmente vedere dal dipinto riportato in copertina, il quadro picassiano del 1929, "Donna nuda su poltrona rossa", è un evidente omaggio all'Occhio nella Piramide, il simbolo degli Illuminati. 


Il Dollaro Esoterico (1933)

Anche l'anno, il 1929 (Picasso lo ribadisce in numeri romani, accanto alla firma, XXIX) è certo significativo nell'ipotetico "piano illuminato", dato che il 1929 vede la grande, proverbiale crisi finanziaria che fa precipitare gli eventi su un piano inclinato a livello globale: nel simbolico 1933 in Germania emerge del nazismo, in America il massonico New Deal, il Novo Ordo Saeclorum di Roosevelt celebrato dal celebre Dollaro Esoterico, in vigore tutt'ora, dove trionfa appunto il sigillo illuminato della Piramide con l'Occhio.

Il dipinto di Picasso, al limite, è ermeticamente più interessante con il suo stratificarsi di simbolismi geometrici. Il corpo della donna è formato a sua volta da una piramide maggiore, con davanti due piramidi minori, che certo stilizzano i seni ma anche rimandano alla triplice piramide di Giza. Sopra di essa, il Pyramidion con l'occhio è staccato da un parallelepipedo, esattamente come nel Grande Sigillo. La poltrona rossa e la nudità della modella potrebbero farne un ulteriore riferimento alla Donna Scarlatta dell'apocalisse.


Illuminati Vandalismi (2012)

L'atto vandalico colpisce naturalmente proprio l'Occhio nella Piramide, e il suo autore, che online si autodefinisce Uriel Landeros, Uriel come l'angelo vendicatore, rivendica l'operazione come una sorta di omaggio dadaista al Maestro (la polizia, strano a dirsi, ha un altro parere). Oltre al nome prescelto, Uriel pare di sicuro dotato di interessi ermetici: sulla sua pagina facebook, oltre a ripostare il video in questione, vi è un link ad un evento relativo all'arrivo degli Annunaki (corredato dall'immagine qui sotto). Gli Annunaki, come è noto, sono gli alieni-dei visitatori dei Sumeri in numerose tesi ermetico-ufologiche.



Interessante però anche la forma assunta dalla deturpazione, effettuata da Uriel sul Picasso con una maschera stencil, molto amata dai graffitari contemporanei. La stampa la descrive come "un toro", ma è più evidentemente un uomo che afferma per le corna un toro. 

Il toro, animale sacro per eccellenza, è indubbiamente uno dei simboli dell'arte di Picasso, affascinato dal rituale della tauromachia (ah! la tauromachia!). Uriel quindi "afferra il toro per le corna"; vince l'arte di Picasso, come conferma la scritta sottostante, "Conquista" ("Conquista la bestia" per Repubblica, anche se dalla foto non pare così: ma forse è una rivelazione ermetica...), scritto oltretutto in modo da far apparire, sullo sfondo bianco, la sola parola "vista" - la T tra l'altro è una sorta di croce / spada.

Comunque sia, la prognosi di restauro è eccellente, e l'opera tornerà presto al suo iniziale splendore. Ma nulla può togliermi dalla testa che, forse, l'atto di "inspiegabile vandalismo" celi sotto di sé qualcosa di più, in questa tetra riedizione del '29 che andiamo vivendo.

Post più popolari