Shard Attack


Lo Shard di Renzo Piano a Londra (2012)



Continua la serie di suggestioni proficue dalla stampa nazionale. Stavolta l'evento è una via di mezzo tra il puro gossip su Sara Tommasi e l'evento storico del Bosone di Higgs, oggetto dei due precedenti post ermetici. Infatti, la notizia esoterica di oggi è il completamento dell'ultima torre di Londra, lo Shard, ovvero "la Scheggia", edificato dalla suprema archistar italiana Renzo Piano. Costato oltre un miliardo di euro, coi suoi 310 metri è il più alto grattacielo d'Europa. Il continente può così dire di aver edificato la sua propria, beneaugurale, torre di Babele. Alla metafora babilonese ricorre anche il giornalista della Stampa: e del resto, la grande torre sorge per le Olimpiadi londinesi del 2012, già sotto scacco del fondamentalismo islamico dato che il 2012, nella grafica dell'evento, è stato scritto come NOIZ, in pratica Zion al contrario (ma anche con un riferimento al caos babelico, noize, che nessuno ha mai constatato). 

La moderna ziggurat è tuttavia più simile a una lucente piramide liscia, anche se l'elevazione verticale, complice la tecnologia, è decisamente più netta, e ovviamente l'altezza raggiunta è doppia rispetto alle piramidi egizie originarie. Non supera però i 324 metri della Tour Eiffel, rendendo sterili certi eccessivi trionfalismi britannici, né tanto meno gli oltre quattrocento delle Twin Tower, la vera incarnazione moderna della torre apocalittica di Babilonia. La struttura a 95 piani, tuttavia, richiama maggiormente la gradualità della Ziggurat; Piano ci ha messo del suo ponendo all'ottantesimo, il più alto piano abitabile, una "camera di riflessione" speculare al tempio che culmina le strutture babilonesi.

Naturalmente non mancano gli ostili alla nuova Babele: il giornalista Simon Jenkins ad esempio ha identificato la possente costruzione come "a phallus from capitalist outer space", un gioco di parole che nel suo rimando  allegorico al "capitalismo interstellare" potrebbe celare, per un complottista, un riferimento ai piani dei rettiliani. Del resto, stando al sommo complottista, il giornalista inglese David Icke, l'influenza rettiliana è massima in Inghilterra a partire dalla Corona, discendente dagli anfibi rettiliani della stirpe di Gotha.



La cattedrale gotica di Londra, distrutta nel 1666, simbolicamente riedificata da Piano.


Renzo Piano tenta di tranquillizzare gli inglesi scettici sostenendo che la forma a piramide derivi da una ripresa delle originarie guglie gotiche della cattedrale di Saint Paul, riedificata da Christopher Wren nel 1666 dopo il tremendo incendio di Londra: l'angolatura, in effetti, è identica: ma l'affermazione non è così rassicurante. Wren, difatti, astronomo stimato da Newton della Royal Academy, massone dal 1691, fu con ogni probabilità il gran maestro dell'ordine templarista prima del grande revival del 1717.



La Saint Paul di Christoper Wren (1666)


Il fatto di modificare pesantemente la struttura originaria aveva probabilmente dunque un suo motivo: la sua ricostruzione, difatti, rese Saint Paul l'unica chiesa in stile rinascimentale dell'Inghilterra, evidentemente ispirata a San Pietro di Roma, dopo di cui fu la seconda chiesa per dimensioni della cristianità. Il significato simbolico è chiaro: la Londra della corona inglese era la vera Roma della riforma. Ma, forse, c'era anche una ragione nello smussamento di quelle punte aguzze, proiettate verso il cielo come magnetici catalizzatori.

Ad ogni modo, non ci resta che attendere. E vedere se questo 2012, con la sua conclusione, ci svelerà l'eventuale esistenza del un piano segreto di Piano.

Post più popolari