International Illuminati: Britney Spears.



LORENZO BARBERIS

Post ironico, sulle note del Pendolo di Foucault.

Un nuovo post dedicato agli Illuminati e la Video Music.

Abbiamo visto in post precedenti come la nascita di MTV (1981), avvenuta poco dopo la rinascita degli Illuminati con la trilogia Illuminatus! 1975-1977) di R. Shea, fornisce - secondo il mito ermetico - agli "Illuminati" un nuovo e potente strumento di controllo mentale.

Nel 1981 nasce anche una delle attuali predominanti Popstar illuminate: Britney Spears. Dato che, secondo il mito dei complottisti, le "ierodule" degli Illuminati sono seguite fin dall'infanzia, appare probabile che la data non sia casuale. Britney è nata fin dall'inizio come pensata per il nuovo progetto di mind-control.


Il nome stesso, per l'onomanzia, non è casuale: Britney Spear-s, la Lancia di Britannia, con allusione alla Lancia Cosmica, reliquia esoterica simbolo delle linee di ley delle energia esoterica terrestre, particolarmente forti nella celtica Gran Bretagna. Nel mito cristiano era divenuta la Lancia Longini, la lancia longa del centurione che uccise Cristo, ma come il Graal era il calderone della pozione celtica, così la Lancia era invece la Lancia Assiale dei ley terrestri, impugnata simbolicamente dalla ultima grande ierodula di Britannia, Boudicca, in tutte le sue figurazioni tradizionali. Ovviamente Britney è americana, ma in qualche modo è erede del mondo anglosassone originario.

In questa foto, Britney vestita da Mousekeeter, in epoca successiva.
Notare l'espressione, stile elettroshock: non proprio rassicurante.

In effetti Britney inizia a studiare da piccola pop-star a tre anni, ed entra preso in quella che è considerata la fucina delle Ierodule degli Illuminati: il Mickey Mouse Club di quel gran massone di Disney.

Nel 1992 entra così nel programma massonic-disneyano, dove lavora con la co-star Christina Aguilera (di cui dovremo anche dire in futuro). Nel 1997, terminato il programma (sta inoltre uscendo dall'infanzia) avvia una carriera solista in cui pochi credono (è l'era delle Girls Band, come le famigerate Spice Girls).



E invece, con "Baby One More Time" (1999), Britney si impone al pubblico con un immagine fortemente lolitesca: tutto il video è ambientato in una scuola (le classi, i corridoi con gli armadietti, la palestra...), lei è in divisa scolastica e treccine nonostante scollature sexy e trucco abbondante, giocando sul contrasto tra i due elementi. La canzone narra di un amore perduto, ma con una buona dose di sovrainterpretazione possiamo vederci (molti lo hanno fatto) un po' di riferimento al braincontrol e al rapporto con quello che viene definito l'Handler, il Controllore Mentale.

My loneliness is killing me
I must confess I still believe 
When I'm not with you I lose my mind 
Give me a sign, hit me baby one more time

e ancora

The reason I breathe is you
Now, boy you got me blinded
I bet you baby
There's nothing that I would not do, 
It's not the way I planned it



Più gustoso il gesto archetipo del balletto, che è ripreso dalla Discomusic (1975 c.) e reso celebre da Tony Manero, ma che può essere visto come il "solve et coagula" del Bafometto di Eliphas Levi (1852), che unisce "ciò che sta in basso" con "ciò che sta in alto".


Una cosa che nessuno ha notato dei complottisti è che il liceo è di una immaginaria (o reale) Venice, tanto che la squadra si chiama Gondoleers. Se il fidanzato perduto (non è mai chiarito) fosse uno dei ragazzi neri che appaiono nel video, avremo una buona riscrittura dell'esoterico Otello di Shake-Speare. La forzatura raggiungerebbe l'apice, ma la connessione sarebbe interessante.

Tutto il video, comunque, è un viaggio mentale, allucinatorio, della Britney dell'inizio, un tema, quello della struttura allucinatoria, tipica del mind control secondo gli intenditori.

*


Nel 2001 Britney palesa quello che nell'esordio poteva essere implicito.

"I'm A Slave For You", recita il suo brano di transizione, in cui appare come una sex-slave (degli Illuminati, forse, ma certo dello spettatore, nel suo immaginario) mentre brandisce un enorme serpente. Simbolo fallico, nella lettura più "commerciale", o forse serpente cosmico Seth imprigionato dalla Lancia Assiale (The Britney Spear) a livello iniziatico.

Suggestivo anche il video dal tema alieno, dello stesso anno, "Oops, I did it again" (titolo adeguato sia per un second hit, sia per l'immagine lolitesca che si vuole suggerire, col tono bamboleggiante e l'allusione a qualcosa di proibito).

Si comincia raggiungendo Marte: siamo in ambito di fantascienza. Brian de Palma ha appena girato Mission to Mars, con tanto di rivelazioni aliene nell'anno del 2001 di Kubrick.

L'astronauta trova una foto di Britney sul suolo marziano, e la riconosce. Un rimando a Watchmen di Alan Moore, dove sarà il Doc Manhattan a portare su Marte una foto di una vecchia amata in una sequenza cruciale.

Appare così Britney, in versione di rossa Queen of Mars, che cattura l'improvvido invasore terrestre e lo sospende sopra il letto a stella ottagonale dove lo attende svestita. Ma poi gli toglie il casco, senza ucciderlo (vediamo la sua testa che si gonfia, pur non esplodendo) e lo rifiuta. L'astronauta si allontana col moonwalking, deluso ma, forse, controllato ormai dalla regina madre.

"I'm not so innocent": e se da un lato siamo ancora sul gioco lolitesco, è interessante l'intersezione complottista "civiltà aliena marziana" + "schiava del serpente", che porta al simbolismo serpentino-rettiliano degli Illuminati controllati da presunti "superiori sconosciuti" alieni, veri o falsi che siano.

*





Nel 2003, durante il Valley Music and Art Festival, Madonna insignisce Britney del ruolo di sua erede iniziatica baciandola in bocca in pubblico, e fa accedere la Aguilera (co-mouseketeer di Britney) al ruolo di ierodula illuminata. Da notare come, nella prima immagini, le tre riproducano il tema della Crux Isiadica, caro agli illuminati (la crocifissione iniziatica di Iside) e sicuramente a Madonna, che si è fatta più volte crocifiggere nei suoi concerti.



Nel 2004, Toxic accentua quest'aspetto della pericolosità della giovane Ierodula Illuminata. Britney ha finito le superiori, ora è una hostess supersexy che seduce grassi uomini di affari in business class (programmazione beta-kitten, direbbero i cultori del genere). In effetti, nella sequenza dopo, a Parigi, rossa di capelli, capiamo che è divenuta una sorta di spia internazionale, che usa la sua seduzione letale contro maschi sprovveduti come la migliore Mata Hari. Anche il testo non è privo di rimandi blandamente ermetici: "ho bevuto dalla coppa del Diavolo" (l'anti-Graal), "un assaggio di un paradiso avvelenato". Insomma, l'accentuazione della discesa agli inferi avviata.

I took a sip
From my devil's cup
Slowly
It’s taking over me

You're toxic I'm slipping under
With a taste of a poison paradise
I’m addicted to you
Don’t you know that you’re toxic



Nel 2005 il matrimonio con il rapper Federline; l'album con il marito, da cui a breve si separerà, viene intitolato Chaotic, come il Chaos Magick a cui fanno riferimento gli Illuminati.



Il 2006 vede la gravidanza, il figlio, la crisi coniugale e il sempre maggiore declino mentale che fa parte del percorso tipico della popstar illuminata: l'anno di maggior crisi non vede la realizzazione di nessun video. Ma Britney si preparava a dare il botto in modo spettacolare.




Nel 2007, in una prima grave crisi, Britney si rasa a zero i capelli, pare per scoprire un chip neurale che teme le possano aver instaurato. L'anno vede "Piece of me", in cui i Media la fanno a brandelli perché ognuno vuole "un pezzo di lei".

I'm Miss American Dream since I was seventeen
Don't matter if I step on the scene 
Or sneak away to the Philippines 
They're still gonna put pictures of my derriere in the magazine 
You want a piece of me? 

I'm Miss bad media karma 
Another day another drama 
Guess I can't see the harm 
In working and being a mama 
And with a kid on my arm 
I'm still an exceptional earner 
And you want a piece of me 

I'm Mrs. Lifestyles of the rich and famous 
I'm Mrs. Oh my God that Britney's Shameless 
I'm Mrs. Extra! Extra! this just in 
I'm Mrs. she's too big now she's too thin 
I'm Mrs. 'You want a piece of me?' 

Tryin' and pissin' me off 
Well get in line with the paparazzi 
Who's flippin' me off 
Hopin' I'll resort to some havoc 
And end up settlin' in court 
Now are you sure you want a piece of me?








Nell'anno seguente, comunque, la sua instabilità emotiva aumenta ed è di frequente vittima di crisi di pianto anche immotivate.

Stando a Wikipedia, viene ricoverata al Cedars-Sinai Medical Center, dopo che la polizia giunta a casa sua notò che sembrava essere sotto l'influenza di sostanze stupefacenti. Il giorno seguente, le furono tolti i diritti di far visita ai figli e Federline ne ottenne la custodia completa. Alla fine del mese, fu trasferita al reparto psichiatrico del Ronald Reagan UCLA Medical Center con un Trattamento sanitario obbligatorio. I giudici le affidarono come tutori temporanei il padre James Spears e il procuratore Andrew Wallet, dando loro il completo controllo dei suoi beni. La popstar fu dimessa il 6 febbraio del 2008.



Dopo la ripresa, viene il video Womanizer, che in inglese significa "Casanova", prevalentemente usato al maschile, ma che qui Britney applica a sé stessa. Appare inoltre in scena con vistosi tatuaggi riportando i simboli del Cuore Rosso e della Rosa Rossa, molto cari agli ermetici. "Casanova", ricordiamolo, era un'iniziato massonico, come pure il "Don Giovanni" di Mozart: tutta la figura dell'avventuriero libertino settecentesco (tra cui rientrano anche San Germano e Cagliostro, i più ermetici) è legata all'iniziazione.




Sempre del 2008 è Break the Ice, canzone disegnata nello stile degli Anime Cyberpunk. ICE è l'acronimo di Intrusion Countermeasures - Electronics, ovvero sistemi di controllo che proteggono un sistema informatico nel Cyberpunk. Britney cerca (come gli Illuminati vogliono, of course) di rompere il suo sistema di controllo neurale. Nel video, tutte le imprese compiute da Britney sono implicitamente solo una allucinazione, in quanto il suo corpo appare controllato in animazione sospesa. Tutto quello che lei fa avviene all'interno di una Matrice.



L'album del 2009, "Circus", riprende il tema metaletterario ormai consueto, post-2007, della popstar come schiava in un Circo al servizio degli spettatori e nelle mani del sistema mediatico (o, se si vuole questa sovrainterpretazione, degli Illuminati).



L'album contiene anche la canzone "Kill the Light(s)", uccidi le luci, presenta il classico "doppio piano": da un lato quello metaletterario più ovvio (la popstar perseguitata dalle Luci della Ribalta, i flash di Paparatzi e così via), ma nel video a cartoon le Luci sono personificati in alieni dal volto di Luce, se non - altri - come pure sfere di luce (i Lux di alienologica memoria).

Il 2010 vede un altro anno di "silenzio lirico"; un salto al 2011 ci porta a "Till The World Ends", ambientato il 12/12/2012, potenziale data della fine del mondo nel mito diffuso dai media.

Ma è solo col 2012 che si arriva finalmente a un video pienamente illuminato con Scream and Shout, in collaborazione con Will.I.Am (Io Sono Pura Volontà, ovviamente con riferimento al Will-Thelesma crowleyano), già noto per i temi futuribil-esoterici dei suoi video.


Il video inizia col cantante che sceglie l'icona di una farfalla Monarch su un monitor olografico, simbolo del progetto Monarch per il controllo mentale (avviato negli anni '50 della guerra fredda, poi rafforzato come Monarch-Ultra o MK-Ultra, e mai dismesso).

Sul monitor vi sono molte icone della Farfalla Monarch, indice delle molte popstar braincontrolled a disposizione. Alle sue spalle un triplice triangolo "illuminato", che apparirà molte altre volte nel video.


In effetti, la stessa Britney, quando è scelta da Will.I.Am (identificato così come il suo Handler) viene più volte reduplicata: segno della frammentazione neurale tipica del Monarch, oppure anche della serialità delle varie starlette post-Madonna.


Il cappellino da rapper di Will.I.Am oltretutto ha la vaga forma di un volto rettiliano, coi dentini aguzzi da alligatore e le pupille rettiliche stilizzate sopra. La cantante è definita "Britney Bitch", confermando la sua natura di Ierodula, "sex-slave" degli illuminati.


Britney stringe poi la mano a una mano robotica della Touch, definita I-limb-ultra, con evidente rimando al progetto (MK)Ultra. Britney stessa è così definita come una marionetta elettronica nelle mani del NWO.



Dopo una sfilata di gadget tecnologiche e "blue pills" da Matrix (con cui implementare il "sonno sociale") vediamo le popstar coinvolte nel video sfilare come teste tagliate e appese a trofei; Britney porta al collo uno stemma della "Afrique" con tanto di fiumi segnati. Eterno rimando al loro ruolo di "schiavi alla gogna" per il sistema mediatico (e, illusoriamente, per il pubblico).


Sul finale appare Britney che tiene nelle mani due mondi in fiamme.

Dopo quella data Britney non ha più realizzato altri video esoterici così rilevanti: forse non ne aveva nemmeno più bisogno.



Post più popolari