Kate Perry, che ti perdi.


LORENZO BARBERIS.

MTV e i videoclips sono sempre stati, fin dalla loro nascita, uno dei canali principali per i presunti messaggi subliminali degli Illuminati: il regno ideale dell'esoterismo pop. E Katy Perry (non solo lei, ovviamente) è probabilmente la Ierodula di punta degli Illuminati post-2008, in questi anni della crisi. Qui è una rapida sintesi di tutto quello che ti perdi di Kate Perry se non sai i misteri esoterici che ci stanno dietro.



Katheryn Elizabeth Hudson nasce a Santa Barbara, in USA, nel 1984. I genitori sono dei predicatori; Perry è il nome della madre. Inizia a cantare gospel nei cori parrocchiali, mentre la madre le vieta la "musica profana". Nel 1999 è notata da una etichetta country di Nashville, con cui esordisce nel 2001 come Kate Hudson. In questa fase Katy Perry è ancora legata al suo contesto fondamentalista cristiano, come testimonierebbe anche il tatuaggio di Jesus che si è fatta su un polso a 18 anni, nel 2002 (il simbolo è però ambiguo: il fondamentalismo religioso è contrario ai tatuaggi, che per il complottismo sarebbero le catene simboliche poste dagli illuminati, specie su polsi e caviglie).



Cambiato nome in Katy Perry per non sovrapporsi all'attrice Kate Hudson, già famosa, Katy giungerà al successo solo più avanti. Nel 2007 viene lanciato il promo "Ur so gay" (la cantante parla ipoteticamente a un fidanzato poco attratto rivelandogli provocatoriamente la sua omosessualità), che viene notato e ripreso da Madonna (LA ierodula degli Illuminati per eccellenza).

Nel 2008 esce il singolo "I Kissed a girl", che la porta al successo. Notiamo l'immediato passaggio dalla countrygirl che canta in parrocchia alla provocazione lesbo-soft in grado di far impazzire i conservatori religiosi della Bible Belt (in USA, il nucleo forte dei complottisti anti-illuminati).

La trasmutazione da ragazza della porta accanto a provocatrice manipolata dagli illuminati è del resto un classico del complottismo musicale. Ovviamente, per i complottisti religiosamente conservatori, gli illuminati lanciano tramite le loro "marionette" dei messaggi subliminali volti alla disgregazione della società attraverso la distruzione della famiglia e dei valori religiosi tradizionali.



Non a caso, nel 2009 Katy si realizza un nuovo tatuaggio, su una caviglia, raffigurante una fragola; simbolo che tornerà in Wide Awake (2012) con inquietante significato allegorico. In qualche modo, la fragolina anticipa il ruolo di candygirl interpretato in California Girls, nell'anno successivo: il primo video con qualche elemento passibile di lettura esoterical-pop.

Nel 2010 è infatti la volta dell'album "Teenage Dream", con canzoni come TGIF e California Girls che continuano, in qualche modo, la provocazione in favore del "free sex", per la gioia dei rednecks americani.



Se TGIF descrive la metamorfosi di Katy da secchiona a festaiola dedita gioiosamente all'ubriacatura e al sesso libero, "California Girls" esalta la libertà di costumi delle fanciulle californiane in un contesto fiabesco di zucchero candito.

Il testo e il video, in questo caso, non sono "in sincrono", come invece in molte canzoni di Katy. Vero è che le sugar girl del video sono allusione alle ragazze californiane, ma l'avventura con cui Katy le libera dal loro imprigionamento non ha un corrispettivo diretto nella canzone, che è puramente celebrativa delle bellezze californiane.


Il video si apre con la scatola di un gioco da tavolo che si apre. Affronta il Dado di Sugar Daddy per liberare le regine di CandyFornia! recita il gioco. Snoop Dog nella parte di Sugar Daddy controlla il mondo di Candyfornia come un gioco da tavolo, e muove Katy come una sua pedina. Katy segue un sentiero di biscotti che ricorda quello Dorato di Dorothy in Oz. Ovviamente i simbolismi erotici tramite canditi e panna montata si sprecano, dato che tutto il video vede giovani e avvenenti fanciulle degustare ogni tipo di dolciume fallico rotolandosi in un mondo di crema e panna montata.


Simile ad Oz è anche l'incontro di Katy con numerose altre candyfornian girls, che lei appunto libera dal dolciume in cui sono imprigionate. Se vogliamo, la parte più inquietante del video, in cui può esserci un "simbolismo illuminato": le popstars imprigionate nella loro immagine di candy girls. I complottisti illuminati direbbero, ovviamente, che la liberazione offerta da Katy è illusoria, perché lei è comunque una pedina del Sugar Daddy.


Anche "Fireworks" è una canzone sull'energia interiore celata in ognuno di noi, che si può risvegliare come un fuoco d'artificio.

Do you ever feel like a plastic bag, 
drifting through the wind 
wanting to start again? 
Do you ever feel, feel so paper thin 
like a house of cards, 
one blow from caving in? 

Do you ever feel already buried deep? 
6 feet under screams but no one seems to hear a thing 
Do you know that there's still a chance for you 
'Cause there's a spark in you 

You just gotta ignite, the light, and let it shine 
Just own the night like the 4th of July 

'Cause baby you're a firework 
Come on, show 'em what you're worth 
Make 'em go "Oh, oh, oh" 
As you shoot across the sky.

Ovviamente, a un primo livello possiamo leggere tutto come un generico discorso motivazionale: quando sei giù, fai ricorso alle tue energie interiori e così via. Inoltre, come suggerisce anche la copertina del singolo (sopra), i "fuochi di artificio" sono una allusione all'orgasmo, specie in inglese. A livello "illuminato", però, i complottisti riconoscerebbero le caratteristiche dell'abduction: "Do you ever feel already buried deep?", come sepolti vivi.




I riprogrammati dagli Illuminati (o dagli alieni, collegati a questi nel complottismo extraterrestre) hanno la loro vera personalità "sepolta" nell'inconscio, e sono dominati dalla personalità apparente. In apparenza la canzone tuttavia fa riferimento al riemergere dell'anima, la "scintilla" che può spezzare, come un fuoco d'artificio, la prigione psichica degli Illuminati. Da notare che già in California Girls Katy sconfiggeva Sugar Daddy con una simile "esplosione di energia" dal suo petto, molto "matriarcale".



Il riferimento al 4 Luglio rimanda ai fuochi tradizionali in USA che festeggiano la Dichiarazione di Indipendenza, avvenuta nel 1776, all'avvio delle grandi rivoluzioni massoniche guidate, per il complottismo, dagli Illuminati, che nascono in Baviera, a Ingolfstad, proprio in quell'anno (una delle poche certezze storiche sulla mitica setta). Una possibile ulteriore connessione, o una pura coincidenza, difficile a dirsi.



Il gesto con cui Katy incita "alla rivolta" le permette anche però di mostrare il tatuaggio in sanscrito fatto in India, nel 2009, in seguito al fidanzamento con il futuro marito Russell, che avrebbe sposato nel 2010 con rito indiano per divorziare nel 2011. Il tatuaggio significa "segui il flusso", e curiosamente è contraddittorio con l'apparente messaggio di Fireworks ("ribellati al flusso", si potrebbe dire, dato che flusso, mainstream, in inglese è usato appunto per simboleggiare il pensiero dominante).

In ET, altra canzone dell'album, il simbolismo illuminato e, in questo caso, alienologico, è ancora più esplicito rispetto a queste due canzoni.



You're so hypnotizing
 Could you be the devil 
Could you be an angel 
Your touch magnetizing
 Feels like I am floating 
Leaves my body glowing 
They say be afraid 
You're not like the others 
Futuristic lover 
Different DNA 

Vediamo l'allusione a diversi temi ufologici niente affatto scontati: oltre all'ipnosi che precede l'abduction, c'è il riferimento alla duplicità degli alieni tra Demoni ed Angeli, rettiliani e sfere di luce. Kate si sente fluttuare, lascia il suo corpo, e l'amante futuristico che incontra ha un diverso DNA.

They don't understand you 
Your from a whole other world 
A different dimension 
You open my eyes 
And I'm ready to go 
Lead me into the light 
Kiss me, ki-ki-kiss me 
Infect me with your love 
and Fill me with your poison
 Take me, ta-ta-take me 
Wanna be a victim 
Ready for abduction

Nella seconda parte si parla esplicitamente di Abduction. La cantante si proclama felice di essere la Victim del suo alien lover, ma potremmo intendere che parla così sotto l'effetto dell'ipnosi. Lei dice che l'ET le aprirà gli occhi, ma parla di un amore che infetta, che la riempie di veleno. Quindi l'alieno di Luce ("lead my into the light") non è angelico come sembra.

Boy, you're an alien 
Your touch are foreign 
It's supernatural 
Extraterrestrial 
Your so supersonic 
Wanna feel your powers 
Stun me with your lasers 
Your kiss is cosmic 
Every move is magic 

There is this transcendental 
On another level Boy,
 you're my lucky star
 I wanna walk on your wave length
 And be there when you vibrate 
For you I'll risk it all.

La conclusione non aggiunge molto, salvo forse il perdurare dell'abduction anche dopo il ritorno di Kate Perry a casa ("camminare sulla tua lunghezza d'onda" può essere un allusione al brain control). Ovviamente, la canzone è giocata in modo di legittimare i due livelli:  descrizione simbolica di un rapporto d'amore alla Odi et Amo di Catullo come abduction, e descrizione di una abduction reale mascherata sotto la metafora amorosa.

Interessante che si parli di ET, extra-terrestrial, che è un riferimento al celebre film di Spielberg del 1982, che pone gli alieni come buoni e amici dell'uomo.



Nel 2011, dopo il divorzio con il marito Russell, Katy si fa tatuare sulla caviglia rimasta il simbolo di una caramella di zucchero candito, come quelle che strasbordano in tutto il video di Candyfornia Girls. Un modo per rimarcare ancora di più il suo ruolo, in preparazione di "Wide Awake" (2012), il video forse più esoterico.



Il video è annunciato da un trailer che lo presenta come la conclusione di Teenage Dream. Nel video vediamo la "bambina interiore" di Katy Perry che sfoglia un libro incantato. Il primo capitolo è Candyland, poi segue Fireworks (3), ET (4) e quindi Wide Awake.

La bambina mangia una caramella (come quella del tatuaggio e di Candyland) e inizia la visione: un gigantesco labirinto, una fragola velenosa, recitano le didascalie, che evidenziano anche "a curious cat" e il "Prince Charming", con un punto interrogativo.



Il video vero e proprio, rilasciato poco dopo, si apre con Katy Perry che recita in California Girls; finite le riprese, va nel camerino e, guardandosi nello specchio mentre si spoglia della sua maschera da spettacolo, inizia un lungo viaggio mentale, un sogno ad occhi aperti (Wide Awake, "Apertamente sveglia", come in Eyes Wide Shut, altro film iniziatico). Gli orecchini che indossa nel film mostrano due triangoli, di cui quello superiore rimanda abbastanza chiaramente al simbolo degli illuminati, l'occhio nel triangolo.

I'm wide awake
Yeah, I was in the dark
I was falling hard
With an open heart
I'm wide awake
How did I read the stars so wrong

Dice il primo verso, che commenta abbastanza bene ciò che avviene nel video.


Katy si avventura così in un oscuro labirinto, coperta di un mantello e con una lanterna. L'immagine potrebbe rimandare all'arcano maggiore dell'Eremita dei tarocchi, che qui verrebbe femminilizzato (con l'avvio della femminile Età dell'Acquario, un diffuso movimento ermetico sostiene che gli arcani maggiori, fondamento e sintesi dell'ermetismo precedente, vadano "rovesciati" sull'asse maschile-femminile).

I'm wide awake
And now it's clear to me
That everything you see
Ain't always what it seems
I'm wide awake
Yeah, I was dreaming for so long

I wish I knew then
What I know now
Wouldn't dive in
Wouldn't bow down
Gravity hurts
You made it so sweet
Till I woke up on
On the concrete.

Appare evidente dal secondo e terzo verso la natura illusoria della realtà del sogno, prigione della mente di Katy.



Il rovesciamento dell'Eremita è particolarmente significativo per due motivi: innanzitutto, Oswald Wirth (1860-1943), il principale teorico della tarologia ermetica dell'Ottocento (nel '900 lo supera Crowley) teorizzava, come vediamo sopra, la saggezza dell'Eremita maschile contro la stoltezza della Donna Cosmica dell'Apocalisse.


In secondo luogo, la metafora dell'eremita era assunta nella musica dai più autorevoli testimoni del rock ermetico, i Led Zeppelin, che usano l'arcano per la cover del loro quarto album (1971) dedicandogli una canzone. 


Sopra l'ingresso del Labirinto notiamo il simbolo di un bruco, e un cuore rinsecchito. Il cuore rimanda al simbolo del labirinto come l'interiorità dell'autrice (già la versione nuda di Katy in California Girls ha un cerchietto con un cuore, come si vede anche all'inizio del video); il bruco, similmente, può rappresentare il bruco che si deve tramutare in bellissima farfalla, il simbolo di qualcosa che deve fiorire.

Tuttavia, a quel punto della sua carriera Katy Perry o meglio il suo staff (i complottisti direbbero "i suoi controllori mentali", etc, etc...) non possono ignorare che la farfalla monarca è il simbolo del supposto Programma Monarch, programma di brain control degli Illuminati dagli anni '50 in poi nella mitologia complottarda. "Monarch", nome di un tipo di farfalla, rimanda al dominio mentale ("monarchia", simbolicamente) e la metafora bruco/farfalla, ovviamente preesistente, rimanda alla trasformazione della comune fanciulla in una perfetta ierodula, schiava mentale degli Illuminati.

Spesso il complottismo esagere nel sovrainterpretare metafore non-ermetiche; in questo video Katy sembra iniziare a giocare anche lei su queste aspettative.



Il labirinto oscuro pare poter condurre a un monte luminoso, a cui Katy inizia a tendere. Sembra quasi un simbolismo dantesco: Dante stesso giunge nella selva infernale in un sonno fortemente simbolico (Io non so ben ridir com’i’ v’intrai, / tant’era pien di sonno a quel punto / che la verace via abbandonai) e anch'egli cerca di raggiungere il "gioioso monte" della tradizione templare (Ma tu perché ritorni a tanta noia? / perchè non sali il dilettoso monte / ch’è principio e cagion di tutta gioia?), ma viene ostacolato da delle fiere e ha bisogno di una guida nel percorso iniziatico.

Se in Dante il Monte è illuminato dal Sole, qui ovviamente dalla Luna matriarcale.



Katy avanza nel labirinto; appare una fragola, e le pareti iniziano a stringersi su di lei. Katy coglie la fragola, che - come già ci avverte il trailer - è velenosa. Da un lato sembra un rimando alla sapienza orientale, in cui l'eroe coglie la fragola e l'apprezza proprio mentre è circondato dal pericolo; ma qui in verità il pericolo sembra indotta a spingerla a mangiare il frutto offerto. La scena ricorda quella di Biancaneve con la mela, anche per scelte cromatiche; il tatuaggio di Jesus ben visibile ci colloca la scena in un contesto biblico, dove Katy, nuova Eva, compie il peccato originario (qui, oltretutto, il frutto della Conoscenza non è associato a un frutto esistente, né la mela né altro).




Apparentemente cogliendo la Fragola Katy acquisisce forza e respinge il Labirinto che sta per stritolarla con l'Energia Interna che le sprigiona dal corpo come in Fireworks (le pareti ondeggiano sotto la sua energia, segno, come in Matrix, della loro virtualità). Notiamo per la prima volta, in un baluginio, il crocifisso che porta al petto. Unito al gesto appena fatto nel respingere le pareti, che la pone in posizione cruciforme, Katy si pone come nuova figura messianica.

La canzone in questo passaggio dice:

Falling from cloud nine
Crashing from the high
I'm letting go tonight
I'm falling from cloud nine

Ribadisce quindi due volte di "cadere dal settimo cielo" (il nono cielo, in inglese), confermando quindi la discesa dalla Dea dal mondo sovrannaturale (il senso astrologico dell'avvento della dea è confermato all'inizio da "ho letto le stelle in modo così sbagliato").

Una cosa insomma che conferma la femminilizzazione degli archetipi di marca new age, che per tale tendenza ermetica è una riscoperta eonica che include anche l'archetipo messianico, il più potente di tutti, ritrovando, nascosto sotto di esso, quello di Iside e Inanna come prime divinità venerate in forma cruciforme.

Se vogliamo un parallelo biografico, la fragola colta da Katy è l'occasione di divenire Popstar; e vedremo dopo come tale dono è un frutto avvelenato.



L'Anima di Katy esce dal suo petto e lancia un segnale sul modello dei Fireworks; il labirinto si apre rivelando un corridoio pavimentato a scacchi sghembi e appare la piccola Katy (nessuna ironia sui Pooh, è che è difficile metterla in altro modo). La "poetica del fanciullino" di quel gran massone di Pascoli, insomma.

Piccola Katy guida la cantante nel labirinto; se gli scacchi sono il percorso massonico, il labirinto sghembo pare un rimando a un percorso iniziatico non razional-massonico, ma irrazionale, hellfiriano, "illuminato". Katy grande ora è vestita di un vestito fatto a farfalle, simbolo del bruco che sta maturando.



Il corridoio è pieno di specchi, da cui vediamo che la Piccola Katy in realtà è assente. Chiaro indizio, per i complottisti, che l'Inner Child che Katy crede di aver trovato è illusorio; oppure, in positivo, che è proiezione di ciò che è dentro di lei.

Katy deve superare l'ultimo specchio (nuova soglia verso l'inconscio, come il primo specchio che dà accesso al sogno). Ella è però bloccata da paparazzi mostruosi che la accecano coi loro flash (l'aspetto è ispirato a Freddy Krueger, che è in effetti un mostro che interferisce nel mondo dei sogni).

Alla fine Katy riesce a forzare il passaggio (spinta dal pavimento che si va disgregando: ogni passaggio appare di tipo forzato), spezzando però lo specchio e dissolvendo l'abito di farfalle. Il passaggio appare quindi avvenuto in modo scorretto.





Il simbolismo pare dire che, se il successo musicale ha avvicinato Katy al proprio Inner Child, in seguito si è fatta travolgere dalla fama nell'avanzare del percorso. Nella sequenza successiva infatti siamo in una sorta di ospedale psichiatrico, Katy, inconscia è spinta dalla Piccola Katy, e stringe in mano la fragola avvelenata.

Due minotauri bloccano le due Katy, ma l'Inner Child crea un'onda di energia psichica che li spazza via e risveglia Katy. Le due fuggono e raggiungono l'ultimo livello, il Dilettoso Monte sperato. Il minotauro è il simbolo per eccellenza del mostro del Labirinto, ma è anche il simbolo perfetto del patriarcato stolido, il Minos Tauros, il re Toro (Bull Monarch...) contro cui si batte Katy (e, almeno formalmente, gli Illuminati).




Giunte al dilettoso monte, Katy e la sua guida sono osservate (non lo vedono) da un inquietante gatto dagli occhi ipnotici, presentato già nel trailer. Un simbolo, forse, del fatto che il controllo mentale continua, e a questo rimanda anche, per i complottardi, la farfalla tra i capelli di Katy grande (oppure, il fatto che la tramutazione da bruco a farfalla è ripresa).


Apparentemente il premio è il Principe Azzurro di disneyana memoria, posto a cavallo di un unicorno (animale da fiabe ma, comunque, cornuto come il minotauro...), ma egli tiene le dita incrociate, preparandosi a tradire la promessa, e quindi Katy lo respinge come l'ultimo "nemico finale", nuova incarnazione del patriarcale potere minotaurico, e certo anche residuo biografico del divorzio da Russell del 2011.




Passando sul corpo del Prince Charming atterrato, il vero Minotauro del labirinto, le due Katy possono uscire finalmente dal sogno. La piccola Katheryn torna nel passato sulla sua bicicletta, lasciando come dono a Katy una farfalla che le resterà anche nella realtà. Il simbolo dell'avvenuta maturazione e trasformazione, ovviamente, ma per i complottisti in realtà il compimento del piano Monarch e il perfetto mind control.


Ad ogni modo, osservando la farfalla ricevuta in dono, Katy esce dal sogno e torna alla sua vita. La farfalla è l'elemento che "le prova che il sogno è stato reale", secondo una diffusa, zuccherosa metafora molto comune in casi simili, ma che ha anche il valore di confermare il Mind-Control (vedi Inception: l'oggetto che ti potrebbe offrire la prova che il sogno è irreale, diviene inutile se questo è controllato da altri). Dopo la pausa, lo spettacolo riprende, Katy risale sul palco vestita col suo costume caramelloso di Candyfornia Girls, mentre la farfalla vola in alto al suo fianco.



Nel 2013 il nuovo album Prism allude nel titolo al nome del programma di controllo dei servizi segreti USA, al centro proprio in quel momento di uno scandalo per la scoperta del controllo dei sistemi informatici anche degli alleati europei. Ovviamente formalmente rappresenta un simbolismo emotivo, Katy ha passato una fase oscura da cui ora ritorna il colore, e così via (e il Prisma è anche il simbolo dei Pink Floyd, tra l'altro).



Il primo singolo che anticipa l'album è "Roar", dove l'iniziazione avviene tramite una nuova metafora, il viaggio nella giungla dove Katy affronta la tigre e la domina, sostituendola nel ruolo di regina. La tigre ottiene allora un collare con il nome "Kitty Purry", "gattino coccoloso", diciamo. Per i complottisti, è un chiaro segno dell'adesione a un altro sotto-programma Monarch (ce n'è uno praticamente per ogni metafora esistente), il programma Sex Kitten, il secondo livello o Beta della programmazione (Alpha è il semplice controllo mentale) in cui la protagonista viene trasformata tramite la rimozione dei tabù sessuali per farne una perfetta sex-slave degli illuminati.




Se Roar potrebbe essere parzialmente sovrainterpretata, non così Dark Horse (2014), dove il significato iniziatico - sia pure probabilmente ironico - è evidente. Nella canzone - sempre ovviamente col possibile doppio piano metaforico - la cantante si definisce come una strega, mettendo in guardia il possibile amante ("so you want to play with magick?") e nei Grammy Awards del 2014 si fa anche bruciare sul rogo, una grande croce rossa sul petto.




Il video è ancora più esplicito, totalmente imbevuto com'è di simbologia egizia che fa di Katy una sorta di nuova Isis, e si conclude con la salita di lei su una Piramide ipertecnologica.

Ma i simboli sono ormai così espliciti ed evidenti che i complottisti dubitano di quest'ultimo video, in cui evidente è anche la sarcastica ironia. Quindi l'interpretazione preminente è che Dark Horse sia in realtà un depistaggio, un videoclip esoterico troppo esoterico fatto apposta per screditare le letture esoteriche dei videoclip.

Insomma, certa gente non è mai contenta.

Post più popolari