La capitale delle mongolfiere. 2015. L'anno del Joker.


LORENZO BARBERIS

Consueto appuntamento con le mongolfiere a Mondovì, sempre più belle, sempre più seducenti.


Vedere mongolfiere a Mondovì non è così raro, ma solo in questi giorni ne siamo letteralmente invasi.


Un'invasione, sia chiaro, che fa solo piacere, che quasi stordisce con tanta bellezza.


Perché le mongolfiere sarebbero già bellissime così. Ma quest'anno c'è qualcosa di più.


Innanzitutto, mongolfiere dalle forme particolari: il pinguino e il joker.
Già le forme speciali sono fighissime; poi qui sembra che si siano dati convegno i nemici di Batman.


E poi, il Night Glove, lo spettacolo notturno con le mongolfiere a terra, illuminate (qui il Joker, appunto).


Uno spettacolo strabiliante, che esalta la bellezza dei balloon (molto particolare questo, con la skyline di una città).


Comunque, pur nella innegabile bellezza di questa offerta sempre più ricca, nulla vale il piacere di andare in giro per la città e sorprendere una mongolfiera a pochi passi da te, come se nulla fosse.
Una magia che fa parte del mistero di questa città, e del suo fascino.


Bellissima quindi questa, che viene da Zagabria, con questo castello alchemico che si eleva nell'aria come in un dipinto di Magritte.


Bellissimo il cuore rosso, che ci chiede input.


E bellissima questa zucca volante (di Cenerentola?) che si aggira nei paraggi della Torre e del medioevo di Piazza.


Insomma, non vedo l'ora che passi un altro anno, per poter avere ancora il piacere di passeggiare per la città ed essere sorpreso da un balloon, così.

Post più popolari