Alfonso K.


LORENZO BARBERIS.

Apprendo in queste ore che è scomparso Alfonso Cappa, artista doglianese che mi era capitato di conoscere nell'ambiente culturale monregalese, tra una sessione di letture a "La Meridiana Tempo", presentazioni di suoi libri e interviste di amici per "Margutte".

Nato nel 1963 a Dogliani, educatore professionale, musicoterapeuta, aveva composto le poesie di "Ritorno alla natura" (2006), il romanzo "I fiori blu lungo il cammino" (2010), poi "La direzione dello sguardo" (2012) e di recente "Il più grande fisarmonicista delle Langhe" (2014). Ma era anche pittore, di dipinti raffinati e a loro modo, appunto, "poetici", come l'Isola Felice che ho voluto citare sopra.

Una presenza preziosa per Mondovì e il monregalese, un intellettuale libero che ci mancherà.
Vi lascio con questa sua poesia, "Foglia di carpino". La trovo davvero molto bella.

Le nervature della foglia
sono scritture di clorofilla,
linee pure
nude xilografie.
Il dito le segue fino in fondo
ai confini del pensiero vegetale:
di qua terre, valli, geografie;
di là lo stesso,
ma in un altro mondo.

Post più popolari