In Go(l)d We Trump


LORENZO BARBERIS.

(Disclaimer: piccolo pezzo di satira esoterica...)

E così Donald Trump appare sulla buona strada per diventare lo sfidante di Hillary Clinton alle prossime presidenziali USA, col rischio di divenire l'uomo più potente del mondo. Come Obama, ma su posizioni diametralmente opposte, egli verrebbe così di nuovo a spezzare quel duopolio delle grandi famiglie che controllano l'America, i Bush repubblicani e i Clinton democratici.

Ma Donald Trump, è un Illuminato?


Che domande: certo che sì.
I siti complottisti hanno già messo in evidenza il suo frequente ricorso al gesto del Triangolo Rovesciato, che lo renderebbe un iniziato degli illuminati più oscuri.



Una posa da riflessivo businessman, volendo: ma in effetti la si trova anche in foto piuttosto vecchie, e sempre rivolta verso il basso. Illuminato, senza ombra di dubbio.


Del resto, Trump è uguale a una carta del gioco Illuminati, "Enough Is Enough".

"At any time, at any place, our snipers can drop you. Have a nice day."

Play this card on your own turn, before drawing any Plots.
You may remove all Zap, Paralysis or Attribute Freeze cards that are affecting your Power Structure. However, preoccupied with your house-cleaning, you may draw no Plots this turn. 


Una carta che non porta avanti nessun Piano occulto, direttamente, ma elimina tutte le minacce che impediscono la realizzazione del Piano.

Qualunque cosa voglia, in questo caso, significare.


Oltre che dal gioco di carte del 1982, la candidatura Trump è stata "profetizzata" anche dai Simpson, nel 2000: una Lisa Simpson del 2030 succedeva a una fallimentare, lunga presidenza Trump (che governerebbe quindi, probabilmente, non ancora adesso, ma negli anni '20 del nuovo millennio. La foto, comunque, viene da una puntata del 2015, e non è quindi così "profetica", mentre il fatto che nel 2000 si parlasse di Trump presidente dipendeva dal fatto che si era candidato già in quell'anno stesso, senza però riuscire a raggiungere il potere. Ma allora l'America non era ancora pronta per il trumponesco miliardario.

E tralasciamo le foto, come quelle della copertina, dove Trump, nel mostrare di essere cool, mostra le corna delle rockstar.

Anche perché, più che a un demone, Trump rimanda a un angelo.
L'angelo dell'Apocalisse.


Se infatti cerchiamo una carta dei Tarocchi che possa rimandarci a Trump, troviamo la tromba (trumpet) che appare nell'Arcano Maggiore XX, il Giudizio Universale. Il nome stesso di Trump poi rimanda non solo alla tromba, ma anche al Triumph, il Trionfo, e Triumphi sono detti appunto gli Arcani Maggiori (c'è anche una vaga connessione etimologica: il triumphus latino è tria-um-pies, dalla antica danza rituale di trionfo in cui si batte per tre volte il piede in onore del vincitore, mentre tri-ump, germanico, è onomatopeico per tromba, con richiamo a tre squilli della medesima).


Gli stessi avversari hanno sottolineato questo parallelismo con il sito TrumpDonald.org, involontaria (o forse no...) pubblicità virale all'avversario politico che si vorrebbe schernire.


Un rimando alle sette Trombe dell'Apocalisse, che potrebbero annunciare la distruzione nucleare.

La prima tromba causa grandine e fuoco che distruggonola vegetazione mondiale, (Apocalisse 8:7).
La seconda tromba porta una massa simile ad una grande montagna ardente che finisce in mare, causando la morte di un terzo delle creature viventi marine, (Apocalisse 8:8-9).
La terza tromba colpisce i laghi e i fiumi, (Apocalisse 8:10-11).
La quarta tromba causa l’oscuramento del sole e della luna, (Apocalisse 8:12).
La quinta tromba provoca l’arrivo di cavallette che attaccano e torturano l’uomo, (Apocalisse 9:1-11).
La sesta tromba chiama un esercito demoniaco che uccide un terzo dell’umanità, (Apocalisse 9:12).
La settima tromba chiama i sette angeli con le sette coppe dell’ira di Dio, (Apocalisse 11:15).

Le sette trombe sono citate anche da Umberto Eco nel suo "Nome della Rosa", tra l'altro, e da molto esoterismo apocalittico.


Nel complottismo, inoltre, la Tromba con la sordina è il simbolo del Tristero, la setta esoterica che appare in "L'incanto del Lotto 49" di Thomas Pynchon, ripreso da Eco nel suo "Pendolo di Foucault" aggiungendovi tutta la parte di erudizione (e anche nel Pendolo ritorna il tema del Desiderio per una Tromba proibita, al centro della vicenda individuale dell'eroe Belbo, mentre il Tris-ter diventa il Tres, Templum Resurgentes Equites Sinarchici).

Naturalmente il romanzo di Pynchon è pura narrativa, ma per molto complottismo disvela un vero piano occulto. Magari anche Trump potrebbe esservi coinvolto, dato che (nato nel 1946) era già attivo sulla scena quando escono queste note opere esoteriche.

O tutto potrebbe ovviamente non avere nessun significato, è chiaro.
Ma dove finirebbe tutto il nostro divertissment esoterico?


(Trump e la moglie Melania davanti al cartello di War of the World. Subliminale everywhere)

Post più popolari