Windsor




LORENZO BARBERIS

Quarto giorno del viaggio a Londra, visita al Castello di Windsor, la residenza della casa regnante. Il castello è molto antico, risale all'XI secolo (fra le più antiche residenze regali ancora attive, se non la più antica in assoluto) ed ha dato il nome alla dinastia quando nel 1917 ha cambiato il proprio nome da Coburgo-Gotha per evitare sentimenti antitedeschi. Il Kaiser ironizzò replicando che si sarebbe andato a vedere le "Allegre Comari di Gotha" (la celebre opera di Shakespeare è ambientata a Windsor, in occasione pare appunto di una cerimonia della Giarrettiera che doveva compiersi).



La cappella di San Giorgio risale invece al 1475 ed è ricchissima di elementi simbolici legati alla Rosa+Croce, come già Canterbury (un esempio qui sotto).



La statua della regina Vittoria, che è divenuto il landmark del piccolo, grazioso villaggio, è dovuto al ritiro senile della grande sovrana in Windsor, che le valse l'appellativo di "Vedova di Windsor".



Il luogo è anche stato l'occasione per vedere la guardia a piedi, mentre avevamo visto la guardia a cavallo a Buckingham Palace (niente cambio questa volta, però).

Post più popolari