Walking Like An Aegyptian


LORENZO BARBERIS

Un breve post di servizio per segnalare una bella mostra cuneese, dedicata all'antico Egitto:


Un'idea brillante, perché la presenza egizia è qualcosa di pervasivo per il Piemonte, grazie anche al Museo Egizio di Torino, uno dei primi al mondo. Periodicamente si parla di trovare un modo per rendere maggiormente "diffusa" tale presenza, ma naturalmente non è affatto una proposta facile. 


Tra i partecipanti dell'evento, l'amica saviglianese Roberta Astegiano, che ha di recente avviato una sua nuova produzione "egizia", e più in generale attenta alle tematiche classiche ed astrologiche.

"Divinità egizie e divinità classiche: questi nuovi filoni sono caratterizzati da un approccio più contestualizzato nell'ambito della conoscenza, attraverso le figure che hanno caratterizzato la storia dell'umanità in epoche remote." Afferma infatti Roberta. "Inoltre, per quanto riguarda la nuova serie sulla divinità classiche, ho studiato anche la caratteristiche dei pianeti associati, dato che l'astrologia è un altro argomento che mi appassiona moltissimo."


Un lavoro interessante, un po' pop-art come al suo solito, con l'uso di uno sfondo monocromatico (tipico di altri suoi lavori: vedi qui) ma con figure colorate secondo i tradizionali colori oro e azzurro tipici di molta arte sacra egizia.

Tra tutte, l'opera che mi piace di più è quella che ho riportato in copertina, dove al tema egizio è associato una specie di Effetto Warhol, le dee egizie come lattine di Coca Cola o Campbell Soup, o viceversa.

Non mi resta quindi di consigliarvi di visitare la mostra, e di seguire le opere di Roberta, sulle note di Walk Like An Aegyptian delle Bangles:


Post più popolari