Appunti per una cronologia della massoneria italiana - Il Settecento.

Età romana: collegia fabruorum.

306 martirio dei Quattro Coronati a Sirmio, sotto Diocleziano.  Gli è dedicata la più antica loggia di ricerca inglese

1680 Porta Magica a Roma

1717 Massoneria in Inghilterra

1723 Costituzioni massoniche di Anderson.
In Italia, possibile prima loggia a Girifalco, del principe Caracciolo. 

1728 Un sigillo documenterebbe una possibile loggia a Napoli.

1731 Prima loggia certa a Firenze

1734 Prima loggia certa a Roma

1737 Smantellata loggia romana

1738 Scomunica papale

1739 massoni fiorentini arrestati. Bellegarde nominato dagli inglesi Gran Maestro di Savoia.

1740 muore Clemente XII, eletto Benedetto XVI. 
Viene ritenuto massone.
Voltaire gli dedica il suo Mahomet, Walpole lo elogia.
Fa alla fine scarcerare i massoni fiorentini, ma la loggia è stroncata.

Appare il Conte di Saint Germain.
Secondo la testimonianza di Eliphas Levi, l'uomo noto come conte di Saint-Germain sarebbe nato in un paese vicino Asti alla fine del 1600. Per altri egli sarebbe nato nel 1712 come figlio illegittimo di Francesco Rakoczi, 

1744
Nuova loggia a Napoli. Tra i fondatori don Filippo Nazario Pattoni, di Savigliano (Mola, p.42). Al suo interno spicca l'esoterista Raimondo Sangro di San Severo (1710-1771), che si dedica all'alchimia, studiando l'anatomia, i Quipu e varie conoscenze esoteriche (indaga anche alchemicamente il mistero del sangue di San Gennaro).

1745
Libro del Bottarelli con rivelazioni sulla massoneria (Mola, 46)

1746
Secondo volume di Bottarelli, "I massoni distrutti". Rivela il presunto piano massonico: le logge nascono nell'Inghilterra di Cromwell per estirpare i cattolici.

1747
Il vescovo di Ventimiglia, Giustiniani, emette un pronunciamento antimassonico che riprende le idee di Bottarelli. I massoni preparano una grande rivoluzione anticristiana.

1749
Loggia dei Trois Mortiers a Chambery, fondata dal Bellegarde, dal 1739 Gran Maestro per Piemonte e Savoia per patente del Gran Maestro inglese.

1750
Sangro di San Severo Gran Maestro della Massoneria a Napoli.

1751 
Due nuove logge napoletane, col meglio della nobiltà locale.
Ribadita la scomunica ai massoni da Benedetto XIV, che nega chi lo vuole massone o filo-massone.
Sangro scioglie la loggia napoletana: le logge si diffondono ma sopravvivono in modo segreto.

Il veneziano Casanova viene iniziato in massoneria a Lione.

In Europa, le monarchie tollerano e usano le logge come instrumentum regni, specie l'Inghilterra protestante; in Italia, invece, stante l'influenza papale, sono proibite. La maggiore tolleranza è sotto i Savoia.

Inizia una sorta di "decennio di preparazione" massonico in cui ci si concentra sulla campagna contro i Gesuiti (per Voltaire: "ecrasez l'infame")

1753.
Casanova in contatto con le logge inglesi a Venezia.
Goldoni - forse iniziato durante il suo soggiorno toscano, 1744-1748 - compone "Le donne curiose", opera in difesa della massoneria. La commedia ha più successo della contemporanea La Locandiera, per l'interesse popolare per il tema.
L'ex gesuita abate Chiari attacca Goldoni sia per l'estetica (abolizione della maschera) che i temi (filomassonici); Casanova interviene nella querelle e irride il Chiari.

1754
Commedia veneziana "I liberi muratori" dell'illuminista Francesco Griselini. Anche questa, come l'opera di Goldoni, simpatizza per i massoni.

1755.
Il massone Casanova incarcerato ai Piombi con accuse vaghe di libertinaggio, ma probabilmente per il suo ruolo in massoneria (è inoltre amante della monaca amante dell'ambasciatore di Francia, de Bernis: il suo libertinaggio si mescola al possibile spionaggio massonico).

1756.
Casanova fugge da Venezia.

1757
Casanova a Parigi, dove è protetto dal De Bernis, divenuto ministro.

1758
De Bernis diviene cardinale, Casanova viene inviato in missioni diplomatiche per la Francia. Tornerà a Venezia nel 1774, la lasciò di nuovo esiliato nel 1783, svolgendo attività di segretario in Austria e dedicandosi alle sue memorie. Muore nel 1798.

Giacomo Casanova parla di un incontro con il conte di Saint-Germain nel salotto della marchesa d'Urfè, avvenuto a Parigi, nel 1758. A Parigi Saint Germain - che non risulta massone - si presenta come seguace dei Rosa+Croce, ed entra in contatto anche con gli ambienti regali.

1759
Primi successi campagna antigesuitica: banditi da Portogallo

1760
Saint Germain deve lasciare la Francia, accusato di spionaggio.

1762
Gesuiti banditi da Francia

1765
Loggia La Misterieuse in Piemonte e Savoia, gemmata dai Trois Mortieres.

1767
Gesuiti banditi da Spagna

1768
Gesuiti banditi da Regno di Napoli e Sicilia

1770 c.
Durante il suo Grand Tour (1766-1762) l'astigiano Vittorio Alfieri viene iniziato alla Massoneria, cui dedicherà una satira.

1773
Sciolto l'ordine gesuita dopo una lunga e segreta campagna massonica, secondo alcuni. Il generale dell'ordine è imprigionato a Castel Sant'Angelo.

Col Boston Tea Party inizia la rivoluzione americana, guidato dalla Officina massonica di Boston.

1775
Alfieri compone un'ode da leggersi all'apertura dei lavori in loggia massonica.

1776
La rivoluzione massonica americana ha successo. La dichiarazione di Filadelfia riecheggia le costituzioni massoniche di Anderson.

Sciolti, invece, gli Illuminati di Baviera di Adam Weishaupt, a Ingolfstad: il potenziale "nucleo tedesco".

1777
L'esoterista siciliano Cagliostro (n. 1743), già iniziato ai Cavalieri di Malta (1766) viene iniziato alla massoneria a Londra, in una loggia francofona. Egli era in contatto anche con il conte di Saint Germain, esoterista di origini, pare, astigiane.

1778
Voltaire iniziato alle Noeuf Soeurs.

1780
Cagliostro in Francia, a Strasburgo. Qui incontra il cardinale de Rohan che lo prende al suo servizio.

1782
Vittorio Alfieri iniziato Massone a Napoli.

1783
Cagliostro ha la visione che lo porta a fondare il Rito Egizio 

1784
Cagliostro fonda il rito egizio. In esso adotta il tricolore italiano, bianco rosso e verde.

I suoi riti iniziatici pongono la mortificazione della carne come strumento per l'apertura del Terzo Occhio: fustigazione, carboni ardenti e digiuno (non dissimile dai riti classici e poi quelli "penitenziali" dei mistici cristiani). Tali pratiche magico-sessuali anticipano Crowley, come ha scritto Introvigne.

Muore (?) il Conte di Saint Germain.

1785
Scandalo della Collana mina la credibilità della monarchia francese. 

1786
Cagliostro e Rohan scagionati e scarcerati dal tribunale parigino.

1787
Cagliostro lascia la Francia.

1788
Cagliostro è a Roma. Cerca di iniziare dei nuovi membri alla massoneria ma è scoperto da delle spie pontificie e incarcerato.

1789
Scoppia la rivoluzione francese con la Presa della Bastiglia.
Cagliostro imprigionato a Castel Sant'Angelo.

1791
Cagliostro condannato al carcere a vita dall'Inquisizione. Lorenza, l'amata, che l'ha tradito, è rinchiusa nel convento di Sant'Apollonia.
Cagliostro è condotto alla Rocca di San Leo, dove sconta un carcere durissimo (complice, anche, l'efficacia della massoneria dimostrata dalle due rivoluzioni che ha compiuto). Sospettato di far parte degli Illuminati di Baviera.

1795
Morte di Cagliostro, un anno prima che Napoleone giunga nel Montefeltro (come profetato da Dante?) per imprigionare il Papa.

1796
Con Napoleone, giunge in Italia l'afflato rivoluzionario-massonico francese (svolta cruciale è la Battaglia di Mondovì).

1797
Alfieri scrive la sua satira Le Imposture, con cui sferza la corruzione delle logge massoniche.

1798
Missione egizia di Napoleone.

1799
Napoleone ritorna in Italia da Primo Console.
Ugo Foscolo, massone, gli dedica l'Ode "A Bonaparte liberatore".



Post più popolari