Looking For Heroes


LORENZO BARBERIS

"Looking for heroes" (vedi qui) è un bel fumetto a cavallo tra horror e fantascienza distopica della ManFont che ci porta in un mondo dove si sviluppa il reality show che dà il titolo al fumetto. L'idea di fondo sviluppata da Ivan Veronica, che firma soggetto e sceneggiatura, è semplice e brillante: un gioco in cui i concorrenti - dei semi-vip di quelli che vanno di moda adesso: una cosplayer, uno youtuber, un blogger... - devono incarnare il ruolo dell'eroe.


All'improvviso gli studi dove si gira il pilot dello show vengono sconvolti dall'invasione di un'orda di mostri, e ai quattro protagonisti non è più chiaro cosa sia il gioco e cosa invece sia la realtà: hanno iniziato a giocare, oppure qualcosa è davvero andato storto?

Il tema dei giochi mortali non è ovviamente una novità: il fascino dei giochi gladiatorii ha da sempre caratterizzato i drammoni storici dell'Ottocento, da Quo Vadis? di Sienkewitz (non quello dei fumetti) in giù; nella fantascienza, una riflessione sui giochi gladiatori futuribili appare nella SF sociologica degli anni '50 (se ne accenna ad esempio marginalmente ne "La settima vittima" di Sheckley, del 1953), per poi essere ripreso anche cinematograficamente in film come Rollerball (1975) e, in connessione a un reality, in "The Running Man" (1982) di King, film con Scwharzie del 1987. E di recente, ovviamente, la SF di "Hunger Games", col grande merito di aver conquistato un pubblico femminile al genere.



L4H declina questo tema con uno stile ironico e divertito, sotto il profilo narrativo come sotto quello visivo. Disegni, chine e colori sono rispettivamente di Stefano Mastrantuono, Mauro Luca Rinaldi (autore anche della copertina) e Viviana Di Chiara, e servono bene la storia fantascientifica con un segno pulito e preciso. L'impostazione di tavola, molto ariosa e ricca di splash page, guarda ai comics americani (come tutta questa recente serie ManFury), mentre il disegno resta comunque di scuola italiana, sia pure con la maggior sintesi da tempo invalsa anche da noi, e con un ricco uso di linee dinamiche tipico del manga. Il prevalere di colori freddi e metallici nei toni dell'azzurro rendono bene la straniante ambientazione degli studios sotto assedio dai mostri.

Nel complesso, dunque, una storia godibile, con una buona trama fantascientifica e gustosi effetti splatter. Sarebbe interessante, forse, qualche elemento in più di sf sociologica: cosa succede dall'altra parte del televisore? In che modo questa trasmissione è recepita in questo mondo distopico? Ma il fumetto resta una gradevole lettura, e compie bene il suo dovere di intrattenimento. In attesa, magari, di nuovi eroi gettati in pasto dell'insaziabile mostro dei media.

*

Looking For Heroes
Testi: Ivan Veronica
Matite: Stefano Mastrantuono
Chine e copertina: Mauro Luca Rinaldi
Colori: Viviana Di Chiara

Collana ManFury
Copertina flessibile
Brossurato
Numero di pagine: 100
Formato: 16,8×24
Prezzo di copertina: € 14.00
Colori

Post più popolari