Il giardino dei Finzi-Contini che si biforcano


LORENZO BARBERIS

Quello che apprezzo di N3rdcore come sito di cultura pop è avere una visione sul tema di cui parla. In questo caso una visione a mio avviso equilibratamente progressista, battagliera ma argomentata. Una visione che si concilia abbastanza con la mia, ragione per cui non solo apprezzo, ma collaboro volentieri al sito.

Il concetto di "core" (nel doppio senso: il nerd-core inglese della cultura nerd, nel senso della sua essenza focale, e il "ner core" romanesco, con lo stesso concetto ma molto più pathos nostalgico) si sviluppa nelle core stories, che analizzano ogni mese un tema diverso della cultura pop, in quel momento di attualità. Col mese del pride, il tema è stato la cultura LGBTQ+ e le sue intersezioni con quella nerd. Qui lo snodo coi vari articoli:

https://n3rdcore.it/core-story-pride/


Anch'io ho dato un mio piccolo e prudente contributo trattando di un romanzo che amo molto e conosco molto bene: "Il giardino dei Finzi-Contini" di Bassani. Il dottor Fadigati de "Gli occhiali d'oro", protagonista di un romanzo precedente collegato, è una delle prime figure omosessuali protagoniste di un romanzo italiano.

Nei "Finzi-Contini", omosessuale (o asessuale? o indeciso sulla propria identità di genere?) è forse Alberto, il fratello di Micol, la figura centrale del romanzo. Che però è anche definibile come un nerd ante-litteram. E quindi qui ho esaminato la questione:

https://n3rdcore.it/finzicontini/

Ma in generale il giardino dei Finzi-Contini è un labirinto che mi affascina molto come opera letteraria. Un romanzo storico che mostra perfettamente il lento scivolare nell'abisso delle leggi raziali fino al buco nero della Shoah, ma anche una struttura narrativa che, in questa chiave, sa riscrivere con sapienza il canone letterario italiano tramite la figura di Micol.

Aver trattato di Alberto mi farebbe venir voglia di tornare sul romanzo e parlare di lei, magari con un piccolo saggio più ampio per il blog. Per intanto, potere apprezzare le due righe di qui sopra.

Post più popolari