Shazam!


 

RECUPERI IN TV: SHAZAM! (2019)


Il film di David Sandberg è carino, ma più che altro è interessante il personaggio originario. Nato nel 1939, un anno dopo Superman, ne riprende molte caratteristiche (vedi anche la cover qui sopra, che evoca quella iconica del primo numero di Action Comics) e accentua la derivazione dal mito. Il nome infatti è un acrostico di  Solomon, Hercules, Atlas, Zeus, Achilles, e Mercury, i cui poteri il protagonista concentra su di sé (sapienza, forza, resistenza, il fulmine, la velocità, il volo). Anche l'antagonista mostra lo studio dei miti da parte dei creatori dei comics delle origini: il dottor Sivana è una crasi di Shiva, il dio distruttore dell'induismo, e Nirvana. 

Fu negli anni '40 la testata di maggior successo, anche più dei tre grandi della DC Comics, anche per il meccanismo che tramutava in supereroe non un adulto, ma un ragazzo ordinario.

Inizialmente il suo nome non coincideva con la formula magica, ed era invece Captain Marvel, poi fatto proprio dalla Marvel stessa dopo l'abbandono della testata da parte della DC: al di là della questione, appare rilevante l'evocazione del senso di "meraviglia", il "sense of wonder" che sta alle origini dei comics. Insomma, potremmo dire, con il padre fondatore del Barocco, Gian Battista Marino:

"E' del fumetto il fin la meraviglia
chi non sa far stupir, vada alla striglia."

Post più popolari